Quali tipologie di "bordo" può avere una piastrella in gres porcellanato?

Le piastrelle in gres porcellanato possono avere principalmente tre tipologie di bordi:
naturale (NAT): bordo che è derivato esclusivamente dalla formatura della pressa;
rettificato monocalibro (RETT): bordo perfettamente rettilineo (a volte accompagnato da un lieve bisello sul perimetro di superficie) derivante da lavorazioni di squadratura che riporta i pezzi ad un’unica dimensione dei lati, indipendentemente dai lotti produttivi;
anticato: bordo che replica una irregolarità casuale attraverso lavorazioni meccaniche successive alla cottura.
Per i pavimenti posati anche in combinazione di più formati rettificati è necessaria una fuga di 2 mm che diventa di 4 mm nel caso, invece, di posa in combinazione di materiali rustici non rettificati.
Le piastrelle con bordo anticato si prestano ad ambienti rustici o classici, ad esempio per rivestimenti di cucine e zone giorno, mentre per un arredo contemporaneo si prediligono solitamente formati naturali o rettificati (indicati in particolar modo per rivestimenti bagno e pavimenti esterni).
 

COPYRIGHT © STERCHELEGROUP® - Web Agency > Marketing Km Zero