BOVIERAN: La residenza ideale per l'età matura

Gennaio, 2018
Editore / Rivista: 
StercheleGroup
Autore: 
Redazione StercheleGroup

Liberamente tratto da un articolo di Henrik Ståhl

Vicenza, 5 gennaio 2018

Bovieran è un modello di abitazione, concepito per una o più persone mature senza figli conviventi, con un giardino d'inverno (di fatto una serra climatizzata), godibile in qualunque stagione, circondato da edifici residenziali su tre lati, con servizi e spazi di socializzazione comuni. Il giardino d'inverno diventa uno spazio collettivo di svago ma agisce anche come un gigantesco collettore solare.

 

 

Partille, a nord di Göteborg in Svezia, è stata la prima realizzazione di Bovieran completata nell'estate 2009. Oggi numerosi progetti di Bovieran sono in corso in tutta la Svezia e alcune decine sono già realizzati ed abitati con soddisfazione.

Il creatore del concept è Göran Mellberg, un grande costruttore che per 45 anni ha gestito una società di costruzioni privata con 150 dipendenti e costruito un migliaio di appartamenti, e che nel 2004 ha iniziato a pensare ad un tipo di alloggio per una fascia di età più anziana, senza figli conviventi. Un posto in cui lui stesso desiderasse trasferirsi.

Un impulso decisivo è arrivato guardando, su Discovery Channel, un programma su un centro di esperienza negli Stati Uniti: "Ho visto che la tecnologia era ormai matura per creare una vita intorno a un giardino climatizzato. Non è mai esistito prima" afferma Göran Mellberg, oggi presidente del progetto Bovieran.

Insieme a suo figlio, Fredrik Mellberg CEO di Bovieran, Göran Mellberg oggi controlla il 65% delle azioni della società. L'industriale Bengt Göran Karlsson, di Nora, ha venduto la sua società Europrofil, è entrato nel capitale di rischio e possiede il restante 35% delle azioni della società.

L’idea di Göran Mellberg si è tradotta in un concetto abitativo multi-residenziale per la terza età ambientato in un clima mediterraneo per tutto l’anno, nel bel mezzo del clima Svedese. 

Göran Mellberg non si è fermato alla sua intuizione ma ha riunito un numero significativo e selezionato di consulenti e costruttori che hanno contribuito allo sviluppo della prima idea, arrivando a gestire il sole e il calore in modo da creare le condizioni per una sensazione mediterranea permanente, anche alle latitudini della Scandinavia.

Il concept di base dei Bovieran è che tutte le strutture, indipendentemente dalla posizione, siano molto simili architettonicamente e garantiscano al contempo un tocco personale ed un’atmosfera speciale.

Quest’esigenza si traduce in un coordinamento industriale nella produzione e nella costruzione con inevitabile beneficio sui costi di costruzione e sui conseguenti prezzi al cliente. Il Bovieran si basa cioè su una forte industrializzazione, con partner che forniscono elementi prefabbricati in calcestruzzo, moduli bagno, tetti in vetro e pareti in vetro. 

La struttura della serra centrale

  

Cellule bagno StercheleGroup

Il grande giardino vetrato è il vero cuore del concept di Bovieran. Un giardino paradisiaco, costantemente temperato e lussureggiante ed usufruibile tutto l'anno. C'è molto spazio per la comunità e la socializzazione ma anche per la privacy e la meditazione, luci soffuse e panchine dove potersi godere il relax. Il giardino d'inverno è semplicemente un soggiorno extra, esclusivo e comune per tutti i residenti.

 

L'edificio residenziale tipico di Bovieran è una casa a basso consumo energetico: meno di 60 kilowattora per metro quadro all'anno.

Le ampie superfici isolanti vetrate sul giardino catturano il calore del sole. Non appena questo sorge, la temperatura nel giardino si alza. Il calore viene quindi accumulato nel calcestruzzo del basamento e rappresenta l'80% del riscaldamento negli appartamenti. Il giardino d'inverno è costruito come un collettore solare. "Prendiamo aria già riscaldata attraverso la filtrazione negli appartamenti" spiega Göran Mellberg.

Il clima del giardino è controllato e regolato tramite 90 grandi griglie di aerazione più un sistema meteorologico. In inverno, la temperatura diurna è mediamente di 17-18 gradi mentre la notte scende fino a circa 10 gradi, temperatura che giova anche alla vegetazione. Durante l’estate, anche con ondate di calore e temperature esterne superiori a 30 gradi, nel giardino di Bovieran è possibile godere di un piacevole tepore perché la temperatura non supera mai i 26 gradi.

Per non parlare della ricchezza della flora e della fauna: il giardino ospita infatti quattro diversi animali da giardino, provenienti da diverse parti del mondo, oltre a limoni, mirtilli, legni duri e granito nel giardino scandinavo; in quello giapponese nuotano pesci in ambienti protetti da bambù, magnolia e rododendro; nella sezione tropicale ci sono palme, piante di banane, fiori pappagallo e gigli africani. Il campo da bocce è valorizzato da alberi di arancio, limoni e viti. La cura del giardino è, naturalmente, affidata a specialisti esterni.  

Sul proprio concetto di alloggio, Bovieran ha brevetti in dodici paesi.

"Questo tipo di progetto è un po' difficile da inserire in un quartiere. Abbiamo realizzato subito che Bovieran deve avere una propria ubicazione con caratteristiche adatte", afferma Ulf Nykvist, responsabile della pianificazione presso l'ufficio di pianificazione urbana di Orebro.

La forma contrattuale di Bovieran è il diritto di soggiorno. In Örebro come in tutti gli altri Bovieran, ci sono 48 appartamenti. Secondo gli statuti, coloro che vi si trasferiscono non devono avere figli conviventi e devono aver raggiunto l'età di 45 anni. L’età media dei residenti è attualmente di 60 anni.

Tutti i Bovieran comprendono quattro tipologie di appartamenti di diverse metrature: i più piccoli di 64 mq, gli altri di 81 mq o 85 mq con diverse soluzioni planimetriche e distributive.

Tutte le case sono sviluppate su tre piani e dotate di ascensore. Tutti i residenti possono accedere ai rispettivi appartamenti tramite un attico e un ingresso coperto dal giardino. Gli appartamenti al piano terra sono dotati di un patio che si affaccia sul lato esterno, quelli del secondo e terzo piano sono dotati di balconi di dimensioni generose. Grandi finestre e alti soffitti garantiscono lo spazio e la luce negli appartamenti; l'altezza del soffitto varia da 2,5 metri ai piani inferiori fino a un massimo di 3,4 metri per il terzo piano.

Gli appartamenti sono dotati di finiture di alto livello: tutte le stanze, inclusa la cucina, hanno il pavimento in parquet; i bagni sono piastrellati e dotati di lavatrice e asciugatrice. I Bovieran hanno come standard gli arredi di alta qualità di fabbricazione svedese: cucine bianche dal design minimale e maniglie in acciaio inossidabile; microonde e forno collocati funzionalmente a comode altezze di lavoro; piani di cottura in vetroceramica e lavastoviglie. Bovieran dà inoltre la possibilità al cliente finale di personalizzare persiane, carte da parati ed elettrodomestici.

Gli spazi comuni includono anche una sala riunioni, un ripostiglio, un’area benessere e un appartamento per l’eventuale pernottamento dei visitatori esterni.

Bovieran pone molta attenzione alla sicurezza: gli ingressi verso l’esterno sono monitorati da telecamere collegate ai display degli appartamenti. Tutti i visitatori devono farsi riconoscere. Gli appartamenti dispongono di allarmi antifurto ed è disponibile un pacchetto sicurezza esteso opzionale.

A Örebro, un appartamento all'ultimo piano costa 1,8 milioni di corone; chi opta per un secondo piano sulla facciata principale può pagare poco meno di un milione di corone. Inoltre, i costi mensili di gestione vanno da 3.600 SEK a 4.700 SEK.

Sterchelegroup ha contribuito al progetto di diversi Bovieran con la progettazione e la fornitura, fino ad oggi, di 245 cellule bagno, guarda la case history

COPYRIGHT © STERCHELEGROUP® - Web Agency > Marketing Km Zero