A Mestre 4 nuovi alberghi - stili diversi con un comun denominatore: le cellule bagno StercheleGroup

ca' marcello mestre
Lunedì, 23 Luglio, 2018

In questi mesi si sta compiendo a Mestre un importante intervento di trasformazione e riqualificazione urbanistica dell’area di via Ca’ Marcello, proprio di fronte alla stazione ferroviaria.

Un intervento radicale, finanziato dal gruppo austriaco MTK e fortemente voluto dall’amministrazione per rilanciare un’area degradata e al contempo rispondere alla sempre crescente presenza di turisti nel veneziano.

«Un piano di riqualificazione», ha spiegato l'assessore De Martin, «legato alla viabilità e alle infrastrutture presenti (…), una grossa opportunità non solo ambientale, urbanistica ed edilizia che valorizza un’area ora fortemente abbandonata.».

Il progetto, curato dall’architetto Luciano Parenti, si compone di 4 strutture ricettive di diverse categorie, gestite da 4 diverse catene alberghiere internazionali per un totale di 745 camere e 1900 posti letto, e da 700 mq di aree commerciali. 

Inoltre il Comune riceverà a titolo di standard pubblico, in uno dei silos previsti, un parcheggio multipiano da 266 posti auto, 80 posti moto e 11 per autobus, che prenderà in gestione mettendoli a disposizione della Città. I privati ne realizzeranno un altro, privato, da 253 posti auto, 16 stalli moto e 66 stalli per biciclette. Collegato all'operazione anche un intervento di riqualificazione a carico dei privati: verranno realizzati una piazza libera non recintata, zone pedonali, aree verdi per un totale di 6.000 metri quadri con accesso diretto al primo binario della Stazione di Mestre. Saranno ad uso pubblico gli spazi esterni, ai piedi degli hotel, la cui manutenzione sarà a carico dei privati, così come la videosorveglianza.

L’operazione per il Comune si aggira intorno ai 10 milioni di euro, di cui 6,5 di oneri diretti e indiretti, un milione di monetizzazione e 2 milioni di costi di costruzione. Nel cantiere saranno investiti 70 milioni di euro e l’attività alberghiera potrà dare lavoro a circa 1000 persone.

La realizzazione del complesso alberghiero mestrino è durata complessivamente due anni e l’apertura è prevista per aprile 2019.

Tra le catene alberghiere partecipanti, la anglo-irlandese “Stay City”, specializzata nei rent apartment, la catena tedesca “Leonardo Hotels” (divisione europea del gruppo israeliano Fattal), con un hotel 4 stelle superior, e “Plateno”, colosso alberghiero cinese con oltre 3.000 strutture alberghiere in 300 località in tutto il mondo, approdato a Mestre con l’hotel a 3 stelle “7 Days Premium”.

La quarta struttura ricettiva, adibita ad ostello, sarà gestita dalla società austriaca Wombat’s, una catena di ostelli per un target giovane, del gruppo City Hostels.

StercheleGroup ha contribuito all’opera con la progettazione e la produzione delle Cellule Bagno dei 4 alberghi, soddisfacendo le diverse esigenze stilistiche e tecniche dei diversi brand, interpretate dalla regia unica dell'Arch. Parenti. Complessivamente StercheleGroup ha fornito 740 cellule bagno leggere suddivise in 19 diverse tipologie. La sua alta flessibilità produttiva ha permesso la gestione di una così grande varietà di tipologie, di contenuti tecnici e di stili in tempi estremamente contenuti. 

      

L'utilizzo delle cellule bagno prodotte off-site ha permesso l'industrializzazione del processo costruttivo nel massimo rispetto del livello qualitativo prescritto, riducendo al minimo le problematiche di cantiere.

Per un approfondimento sulle Cellule Bagno realizzate per il complesso alberghiero Ca’ Marcello e per tutte le tematiche tecniche inerenti, sfoglia la presentazione.

 

COPYRIGHT © STERCHELEGROUP® - Web Agency > Marketing Km Zero